Survey: Career and family: the life journey of academics in Italy

Olga Gorodetskaya
Doctoral School of Social Sciences – University of Trento
PhD Programme in Sociology and Social Research

One of the most significant socio-economic trends over the past few decades has been the growing participation of women in the labor market in all industrialized countries. With the overall expansion of employment, women have essentially improved and reinforced their labor market positions, career prospects, as well as their wage levels. Despite these positive changes, existing research documents a persistent gender gap in the access to top-level positions, even though women have caught up or even overtook men concerning educational attainment. Nowadays women represent about half of the population of PhD graduates among EU countries. The gender parity achieved in rates of PhD completion, however, is a fairly recent phenomenon, and hence the academic labor market appears still gendered in favor of men.

Leggi tutto “Survey: Career and family: the life journey of academics in Italy”

Posizione ufficiale di ATIt sulla gestione dei nuclei di castori eurasiatici in centro Italia

Il Consiglio Direttivo di ATIt ha approvato nei giorni scorsi un documento sulla presenza del Castoro euroasiatico in Italia centrale. Questo documento, elaborato congiuntamente con ISPRA, è il risultato di un workshop organizzato il 29 settembre 2021 a Roma e rappresenta la posizione ufficiale di ATIt sulla gestione dei nuclei di castori eurasiatici in centro Italia.

DALLA FISNA:
Portiamo all’attenzione dei soci FISNA e non solo questo documento, in quanto paradigmatico di un crescente livello di attenzione nei riguardi delle popolazioni reintrodotte e sui danni genetici, ecologici e popolazionali che esse possono rappresentare.
Gli interessi di FISNA al momento riguardano anche le popolazioni alloctone di visoni ed altre specie particolarmente suscettibili alle infezioni di SARS- COV2.

Enrico Alleva
Past President FISNA

Curare l’ambiente dopo gli incendi: la posizione di botanici, ecologi e zoologi

Firenze, 4 ottobre 2021 – A seguito dei vasti incendi che hanno colpito l’Italia nell’estate appena trascorsa, due temi hanno avuto notevole risalto sui mezzi di comunicazione: da un lato, si propone di piantare milioni di alberi, per rimediare ai danni del fuoco; dall’altro, si sostiene che boschi e spazi naturali avrebbero bisogno di “manutenzione”, per prevenire il propagarsi degli incendi.

Leggi tutto “Curare l’ambiente dopo gli incendi: la posizione di botanici, ecologi e zoologi”